Spread the love

è quella che ci sta ammazzando

Vedere che il mondo si sia fermato per il coronavirus, e sentire persone che urlano torniamo alla normalità mi fa letteralmente incazzare come una belva, io qui sto vedendo gente morire, e stanno morendo dal 1990, grazie all’inquinamento, e ora “solo per inuinamento” stanno morendo una media di 80.000 persone l’anno solo in Italia, ma non ci stiamo fermando, pare piaccia il discorso di “finchè non tocca a me va tutto bene” invece non c’è proprio un cazzo di niente che va bene.

Scrivo da 10 anni, da quando mia figlia è morta per colpa dell’inquinamento, con un attacco d’asma che poi si è complicato trasformandosi in attacco cardiaco, il quale ha alterato la circolazione del sangue costringendo la mia bambina a morire annegata nel suo stesso sangue… cosa avreste fatto di fronte ad una tragedia simile? Se l’intero mondo si fosse fermato per sole due settimane forse mia figlia e altri bambini come lei, si sarebbero salvati… ma non voglio smaronarvi con i miei piagnistei… Voglio spiegarvi perchè questa situazione non è normale.

Fino ad ora abbiamo gestito il mondo basandoci su “Grosse e Grasse Bugie”

Spifferate dai vari anticristi o falsi profeti, che hanno cominciato ad ammazzare gli attivisti, distrutto i siti web indipendenti, innescato una guerra che ha diviso il mondo in due parti, i ricchi ed i poveri, ed è proprio di queste bugie che voglio parlarvi.

Quoto: Ricerca sull’effetto del CO2


…sul clima iniziò nel 1824, quando Joseph Fourier dedusse l’esistenza dell’atmosfera “effetto serra”. Nel 1860, John Tyndall quantificò gli effetti dei gas serra sull’assorbimento delle radiazioni infrarosse. Svante Arrhenius nel 1896 mostrò che la combustione del carbone poteva causare il riscaldamento globale, e nel 1938 Guy Stewart Callendar scoprì che già stava accadendo in una certa misura. La ricerca avanzò rapidamente dopo il 1940; dal 1957, Roger Revelle avvertì il pubblico dei rischi che la combustione di combustibili fossili fosse “un grandioso esperimento scientifico” sul clima. La NASA e il NOAA hanno intrapreso ricerche, il Rapporto Charney del 1979 ha concluso che era già in atto un sostanziale riscaldamento e “Una politica di attesa può significare aspettare fino a quando non è troppo tardi.”

E la storia è lunga forte… continua per anni, anno dopo anno, gruppi di scienziati che iniziano a lavorare per le grosse compagnie petrolifere e le grosse compagnie che estraggono carbone e iniziano a mettere in campo le loro ricerche, basate fondamentalemente su “fatti” effimeri e volutamente manipolati per NEGARE l’impatto delle loro attività sul clima.

Io fino a ieri non volevo scrivere niente, non mi piace far polemica quando ci sono i morti di mezzo, ma quando i morti arrivano per colpa di questi signori che manipolano la gente per degli interessi privati, la cosa mi fa incazzare e devo dire la mia.

Ed ecco il risultato di una gestione affidata a psicopatici corrotti.

Siamo arrivati alla fine del mondo, con un virus che non si sa bene che cazzo sta facendo, resta nell’aria non resta nell’aria, si attacca alle superfici non si attacca alle superfici, chiudete, riaprite, i vari sproloqui da vari Salvini e compagnia bella mentre la gente muore, ma stavolta muoiono tutti, non c’è piu distinzione su chi ha i soldi e chi no li ha.. si muore ed ovviamente, le industrie coinvolte in questo massacro dovrebbero essere chiuse a oltranza, ma loro se nè vengono fuori con una cazzata che la metà basta..

Qual’è la cazzata??

È comprovato che la diffusiuone del #COVID19 è strettamente connesso all’inquinamento e alla qualità dell’aria, non voglio dilagarmi, vi dico solo che perfino il giornale Il meteo lo ha provato…e ieri, sull’Ansa è uscito questo articolo

Eccolo qui in tutta la sua grandezza

https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/03/22/coronavirus-studio-legame-con-lo-smog-non-e-provato_de96c12d-6813-4702-9cdc-a7cbdcc73e69.html?fbclid=IwAR26WYxXBk9Wxw48ehfaPR5byiUipdQwfWXmc7k-IfOpTpJ4x60VlximJ-A

Ovviamente io non sono l’unico ad essersi incazzato per questo articolo, ci ha pensato pure qualche giornalista dell’ #Espresso (che purtroppo non si può contattare nemmeno via mail perchè sono giornalisti impegnati… non si possono disturbare, a che cazzo serve un giornale se non lo puoi contattare??) Comunque, mi è piaciuto molto il modo con cui hanno risposto all’articolo scritto da una fantomatica società di ricerca per l’aeresol… non so se vi rendete conto…. è stato publicato in prima pagina sull’ANSA “VERGOGNATEVI!” voi dell’ #Ansa a distribuire queste schifezze, ebbene i giornalisti dell’Espresso hanno pubblicato un’altro articolo che diceva esattamente il contrario, come tutti ripetono, ed hanno usato la stessa foto…

Smog hangs over Milan, Italy, 08 January 2020. According to reports, the Region of Lombardy closed traffic in the cities as Milan, for the most polluting cars, including standards of euro 4, due to exceeded levels of microparticles with over 50 micrograms per cubic metre. ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

capite adesso come siamo manipolati.. state attenti alle menzogne usate da questa gentaglia, perchè non si fermeranno mai, neanche di fronte alla morte.

Altri articoli

https://en.wikipedia.org/wiki/Climate_change_denial#History

https://espresso.repubblica.it/attualita/2020/03/22/news/si-lo-smog-aiuta-il-virus-ecco-gli-studi-che-lo-avevano-previsto-1.346000?fbclid=IwAR2xCccT-NDNmtinmuSA4Ax8-Libcv3mTfdXpKsDuizdYsHC2blosTePsQk

https://www.huffpost.com/entry/jair-bolsonaro-coronavirus-brazil-trump_n_5e6a443cc5b6747ef1186cb3

https://www.lifegate.it/persone/news/coronavirus-inquinamento-smog-aria