Spread the love

Direttamente dai ricercatori dell’Università di Friburgo CH

SARS-CoV-2, virus responsabile della malattia COVID-2019 è un nuovo coronavirus scoperto nella città di Wuhan nella provincia di Hubei in Cina nel Dicembre 2019.


5 marzo 2020: La dinamica dell’epidemia si è spostata per la prima volta il 26 febbraio 2020, la maggior parte dei nuovi casi è stata registrata al di fuori della Cina. Tre centri secondari sono particolarmente attivi: la Corea del Sud, un totale di 3.089 casi, inoltre in Italia, in particolare in tre province del nord del paese (Lombardia, Veneto, Emilia Romagna) e poi Iran, dove la mortalità sembra particolarmente elevata (92 morti per un numero totale di casi di 2922 al 5 marzo 2020). Il numero totale di casi totali nel mondo è di 95.748. IN basso trovate tutte le ultime notizie in merito

http://newsaspect.com/#Coronavirus%20Outbreak

Contagio iniziale

Nell’uomo, in precedenza, erano note sei specie di coronavirus: HCoV stagionale, SARS –
CoV, MERS-CoV e ora SARS-CoV-2 identificati come il settimo #Coronavirus patogeno
per l’uomo. I coronavirus sono virus #RNA appartenenti alla famiglia
Coronaviridae
, genere betacoronavirus. La fonte animale di contaminazione sembra essere il Pangolino come veicolo primario. La trasmissione all’uomo tramite pangolino, mammifero formichiere squamoso della famiglia dei formichieri, pare sia avvenuta in seguito alle abitudini alimentari dei Cinesi, lo si trovava infatti in in vendita su quasi tutti i mercati della Cina compresi quelli di #Wuhan. Ora il govenro Cinese ha imposto il divieto, insieme ad altre specie animali, di vendita su tutto il territorio nazionale.

Perchè colpisce l’uomo

Lo sviluppo di questa nuova epidemia è in gran parte dovuto al fatto che la specie umana non ha anticorpi naturali o acquisiti contro questo virus. Il virus quindi incontra individui “ingenui” non protetti, non prepartati, e che non hanno mai prodotto anticorpi.

Incubazione

Il periodo di incubazione sembra essere di 5 giorni in media (2-12 giorni), con un tempo di raddoppio dell’epidemia 6.4 a 7.5 giorni. Questo è il motivo per cui il periodo di quarantena raccomandato è di 14 giorni. Il periodo di contagio non è ancora ben definito e non è escluso che una persona possa essere contagiosa anche nelle 24 ore precedenti i sintomi.

Sintomatologia

Anche la sintomatologia clinica è variabile, in circa l’80% dei casi si è di fronte a forme manifeste ma non sintomatiche (come l’influenza). Sintomi generali (rinofaringite, tosse e deglutizione dolorosa), inoltre congiuntivite, sindrome simil-influenzale con mal di testa, mialgia, astenia e talvolta la diarrea è comune. Osserviamo la presenza di infezioni respiratorie (febbre, tosse, polmonite) ma può sfociare IN FORME PIU SERIE E PERICOLOSE: polmonite acuta e sindrome acuta respiratoria. Si presume che la guarigione avvenga nel 98% dei casi. Sono stati riscontrati casi di “ricontaminazione”

Chi colpisce

Questa patologia si verifica nei pazienti di età superiore ai 40 anni, solo nel 2,4% dei casi si verificherebbe in pazienti di età inferiore ai 18 anni. Il rapporto in base al sesso sarebbe del 53% per gli uomini e del 47% per le donne.

Il ricovero in un reparto di terapia intensiva riguarda principalmente i pazienti anziani. Si stima che 7- 8% dei pazienti infetti richiederà cure intensive che potrebbero causare
mancanza di disponibilità di letti nei reparti di rianimazione, in particolare in Europa e in Italia.

Quando finirà

Nessuno può prevedere la vera dinamica di questa epidemia e il numero di casi che verranno osservati. Il numero di nuovi casi in Cina sembra essersi stabilizzato. È certo, tuttavia, che il numero continuerà ad aumentare in Europa, in particolare nel nord Italia.

PER CERTO SI SA CHE

Si può ritenere che alcuni di questi virus (coronavirus SARS etc) possano apparire in base alla stagione, per esempio essere piu attivi in inverno e scemare con il caldo, ma non ci sono certezze.

Prevenzione

Indossare una semplice maschera chirurgica per strada serve a ben poco per prevenire l’infezione. Questo tipo di maschera viene utilizzato per le persone contaminate al fine prevenire che il Covid-19 si diffonda in giro. Utile, di fronte a una persona contaminata è la maschera chiamata FFP2 molto difficile da trovare anche per professionisti e anche molto costosa. Quindi è inutile comprare mascherine perchè non servono, a meno che non siate infetti dal virus e la vogliate usare per proteggere gli altri, non voi stessi, l’unica soluzione è seguire delle regole di igiene primario.


È importante seguire le seguenti raccomandazioni igieniche:

  • Lavarsi le mani con sapone o con soluzioni idroalcoliche
  • starnutire con il gomito di fronte alla bocca per contenere lo spargimento del virus
  • utilizzare i fazzoletti (un classico)
  • Restare a casa se si è malati.
  • Chiamare sempre prima di andare dal medico o al pronto soccorso.
  • Farsi mandare le ricette via mail
  • Nessun abbraccio, non stringere la mano. Evitare il contatto fisico.
  • Evitare qualsiasi alimentazione usando le mani direttamente.
  • Evitare di avvicinare le mani al viso
  • tagliare le le unghie delle mani corte.
  • Possibilmente tagliare i capelli e la barba corti.
  • Lavare non solo le mani, ma anche il viso, e la sera quando si torna a casa, nella migliore delle ipotesi fare una doccia. Questo perché Il viso è la superficie esposta alla contaminazione da uomo a uomo attraverso la respirazione di goccioline.
  • non portare le mani al viso o alla bocca dopo aver maneggiato danaro.

Curiosità

Redatto dal Proffessore Patrice Nordmann, dell’Università di Friburgo, CH

Tradotto e redatto da Mario Marco Farinato

In questo momento a Cislago e aree limitrofe

In questo momento nella città di Cislago non si è a conoscenza di nuovi casi certi, quindi il numero rimane a due, si vocifera che si sia scoperto un nuovo caso ma non ci sono fonti sicure, i casi erano nella frazione di Cisalgo, La Massina, ad Uboldo, Caronno Pertusella e Saronno la situazione è uguale, almeno al momento in cui sto scrivendo questo articolo.

DOCUMENTO ORIGINALE DISPONIBILE PER IL DOWNLOAD

Per la musica di oggi ho scelto una band molto particolare, che hanno fatto una cover dei Pink Floid, loro non sono Cinesi, ma della Mongolia, la band si Chiama Shar Airag, buona visione