Spread the love

Cosi stiamo arrivando alla fine dei conti, nel 2010 in Lombardia si verificarono oltre 2000 decessi dovuti alla cattiva qualità dell’aria causata dall’inquinamento atmosferico. Tra questi decessi è inclusa anche mia figlia Lene Farinato, l’ultima volta che ho scritto un articolo su questo problema mi hanno hackerato il sito, distrutto il mio database e mi hanno bannato da Facebook e Twitter, sinceramente non capisco come una “notizia” scritta da un NESSUNO come me possa provocare una simile reazione ai vertici di questa inutile e mortale piramide che chiamiamo Economia Globale.

I Fatti

È comprovato e constatato che l’inquinamento ambientale provoca l’insorgere di malattie respiratorie e infiammazioni, ma soprattutto provoca infezioni dell’apparato respiratorio, queste infezioni, se i soggetti restano esposti all’agente inquinante piu a lungo, hanno ovviamente effetti piu devastanti, sia sugli esseri umani in piena salute che su quelli già colpiti o indeboliti da altre complicazioni.Inoltre virus influenzali di qualunque entità e pericolosità trovano terreno fertile in una situazione di alto inquinamento atmosferico. la verità è che l’inquinamento ci sta uccidendo, niente di piu niente di meno.

Quali veleni respiriamo giornalemente

Qui la lista dei veleni che respiriamo regolarmente in una giornata sia che abitiamo in città che in campagna, questo perchè purtroppo con l’aumento dell’attività umana, il livello di inquinamento è arrivato ai massimi e come conseguenza soffriamo con difficoltà respiratorie, problemi di cuore, dermatiti, allergie e influenze, e si.. non dobbiamo dimenticare che comunque le microparticelle presenti nell’aria trasportano anche i virus, se un virus può soppravivvere a meno 45 gradi zotto zero magari un agente inquinante qualunque potrtebbe essere un ottimo veicolo di trasmissione e sopravvivenza per il virus stesso, e stiamo sempre e solo parlandoesclusivamente di malattie respiratorie legate all’inquinamento, non voglio neanche toccare l’argomento “TUMORE”

A Conti fatti

A conti fatti, scienziati, politici, governanti, consulenti, dottori, ricercatori e affini navigano alla cieca in un complicato sistema di emissioni inquinanti, che indipendentemente dal fatto che possano veicolare o meno virus e/o Influeznze stagionali, provocano sicuramente la morte degli esseri umani.

E questo è purtroppo un dato di fatto, vedi: Taranto, Milano, Lombardia, Cina, etc etc etc. Gli ambientalisti di tutto il mondo, e non parlo di persone che appaiono durante manifestazioni specifiche, parlo di veri ambientalisti, hanno urlato da oltre vent’anni il pericolo connesso con l’alto tasso di inquinamento prodotto dalla “civilizzazione” o “globalizzazione”

Ovviamente noi preferiamo “non fermarci di fronte a niente

Ed ecco che sorge la domanda spontanea, se solo 100 industrie nell’intero mondo sono responsabili per queste condizioni “estreme” alla quale l’intero pianeta è sottoposto perchè non ci fermiamo un attimo ad analizzare quali possibili soluzioni possiamo adottare.

Il CoronaVirus poteva essere un modo per cambiare e sopravvivere, ma piuttosto che fermarci preferiamo morire

Improvvisamente dopo lo stop del governo e dell’attività lavorativa, l’aria di MIlano era finalmente respirabile, si sono abbassati i livelli di inquinamento e di conseguenza anche i contagi da CoronaVirus si sono “contenuti” , questo non vuol dire che la riduzione dell’inquinamento spazzerebbe via per miracolo il CoronaVirus, ma aiuterebbe certo a fare chiarezza ed a ridurre comunque in maniera significativa i contagi… mi chiedo perchè di fronte a catastrofi come questa veniamo fuori con cazzate come questa???????

Spiegatemi perchè non è ancora arrivato il momento di fermarsi e ragionare, vi porto un esempio palese, abbiamo discusso a Milano la messa in atto di restrizioni circolatorie entro le mura del centro e di altre aree limitrofe, lo sapevate che se avessero scelto di lavorare con Skymining avrebbero ridotto l’inquinamento di oltre il 70% favorito le industrie che lavorano a basso impatto ambientale, liberalizzato la circolazione di beni e persone, ma soprattutto avrebbero pulito l’aria da ogni virus presente, un altro esempio se legalizzassimo la canapa lasciando il diritto ad ogni abitante, contadino di coltivarla, potremmo bonoficare l’intero territorio Italiano daimetalli pesanti in meno di una stagione???? E questi sono fatti non parole, quello che ho sentito fino ad ora da tutti i giornali sono, nostro malgrado solo inutili parole senza alcun senso logico.

Per logica ci si arriva

Per logico ragionamento, se un qualunque virus sopravvive sulle superfici per 14 giorni non vedo perchè non potrebbe essere veicolato dalle microparticelle prodotte dall’inquinamento… semplice ragionamento di un fattone, non ho un dottorato quindi dovrei tacere 😉 ma il passo è davvero breve!

Sources

https://it.search.yahoo.com/search?p=link+connections+relation+pollution+and+virus&fr=yfp-t&fp=1&toggle=1&cop=mss&ei=UTF-8

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4740163/

https://www.copdfoundation.org/What-is-COPD/Understanding-COPD/What-Causes-COPD.aspx

https://www.atsjournals.org/doi/full/10.1513/pats.2306030

https://globalhealing.com/natural-health/the-top-5-harmful-toxins-in-air/

https://bari.repubblica.it/cronaca/2019/02/25/news/taranto_fiaccolata_per_bambini_morti_per_l_inquinamento-220119465/

Ci ascoltiamo un pò di jazz 🙂