Spread the love

Italian and English

Il problema in Italia è quello di trovare il paziente ZERO! Se non fosse per il fatto che forse il paziente ZERO non esiste in realtà, perchè secondo quanto riportato dall’Espresso nell’aprile del 2014 è piu facile di quanto pensiamo “scambiarsi i virus a vicenda” magari via posta….

Cosa è successo

Secondo l’espresso di Aprile 2014 i virus vengono spediti per posta, in particolare il Virus dell’aviaria (SARS) e ceppi corrispondenti, qui entriamo in una specie di film di fantascienza, ma questa volta non sono congetture ma realtà. Qui Ilnk all’articolo apparso un blog in Aprile del 2014.

I cittadini dimenticano troppo in fretta

Noi dimentichiamo in fretta certe reltà fastidiose, vuoi per un sistema di protezione attuato dal nostro cervello vuoi per distrazione, resta il fatto che la storia insegna, ed io sto cercando di trarre semplicemente delle conclusioni.

Era il 2014 e l’Espresso diceva:

L’indagine è stata aperta dalle autorità americane e poi portata avanti dai carabinieri del Nas. Perché l’Italia sembra essere uno snodo fondamentale del traffico di virus. Cosa accade veramente, in realtà è una semplice corsa a chi sviluppa prima un antidoto contro i virus della SARS e affini, lo trovarono, ma questo virus è soggetto a mutazioni repentine e continue, almeno per quanto riportato dai media (ambasciator non porta pena) in parole povere esiste un mercato nero (black market) di virus in atto in tutto il mondo, se li scambiano i ricercatori a suon di contanti, e se li spediscono per posta regolare, addirittura stando a quanto riporta l’articolo uno dei ricercatori coinvoloti nello scandalo ricevette a casa sua un pacchetto, ma al momento non era al suo domicilio, il pacchetto lo apri la moglie, che subito dopo telefonò al marito per chiedergli cosa dovesse farne, di conseguenza il marito disse alla moglie di riporre la scatole nel congelatore… non so se vi state rendendo conto di quello che sto scrivendo….

I Fatti

  • Impossibile trovare il paziente zero (Febbraio 2019)
  • le nazioni piu colpite sono Cina, Italia, Corea e Giappone (Febbraio 2019)
  • il traffico di virus va avanti nonostante gli arresti effettuati dai NAS (Aprile 2014)
  • le ditte farmaceutiche sono perfettamente a conoscenza di questi traffici (Febbraio 2019)
  • Un ceppo di virus viene messo in “congelo” da una casalinga (aprile 2014)
  • il ricercatore non si preoccupa (aprile 2014)
  • il business coinvolse al tempo tre diverse Nazioni tra i quali, Italia, Cina e Arabia Saudita (aprile 2014)
  • L’ Italia entra nel panico (Febbraio 2019)

Chiudo l’articoletto riportando le parole del giornalista dell’Espresso

Con un sospetto, messo nero su bianco dagli investigatori dell’Arma: emerge un business delle epidemie che segue una cinica strategia commerciale. Amplifica il pericolo di diffusione e i rischi per l’uomo, spingendo le autorità sanitarie ad adottare provvedimenti d’urgenza. Che si trasformano in un affare da centinaia di milioni di euro per le industrie, sia per proteggere la popolazione che per difendere gli allevamenti di bestiame. In un caso, ipotizzano perfino che la diffusione del virus tra il pollame del Nord Italia sia stata direttamente legata alle attività illecite di alcuni manager.

La verità è una sola: È il pastore che porta le pecore al macello, non il lupo

Vi lascio all’acolto di Virus di Bjork

The biggest problem so far in Italy, is to find the zero patient. But I think that there is no “real desire” to find Sir Zero, and in case he will be found, there will be no “news” about him ( they will probably blame it on a tourist, manager or whatsoever)

In fact there is a “virus business” very active since “SARS” emergency, but probably even in an earlier date, and apparently nobody really stopped it, because if was a good business for everyone 😉

The case was reported by L’Espresso in April 2014, the N.A.S. a special department of the Carabinieri, specialized in health problems, in cooperation with the Homeland Security Office of USA discover an illecit traffic of virus from China to Italy.

According to the magazine L’Espresso, the virus are sent by post, in particular the Avian Virus (SARS) and the corresponding strains, and here we enter a kind of science fiction film, and these aren’t simply conjectures but reality. Here the lnk to the article appeared also in a blog in April 2014. And here the link to L’Espresso article.

The danger of this business can be explained with one simple fact:

The housewife of the scientist involved in the business, She receives by mail 3 cube of ice stored in a box, she calls the husband immediately and he simply suggests her to place the package in the freezer.

The report is the scariest as i wrote) science-fiction “novel” I ever read in my life, and thinking that is simply the truth leaves me speechless, on how greedy and mean, humans beings are.

Translation from the article

Based on a suspect, put later on black and white by the Carabinieri: an epidemic business emerges that follows a cynical commercial strategy. It amplifies the danger of diffusion and the risks for humans, prompting health authorities to take emergency measures. Which turn into a business worth hundreds of millions of euros for industries, both to protect the population and to defend livestock farms. In one case, they even speculate that the spread of the virus among northern Italy poultry was directly linked to the illegal activities of some managers. (April 2014)

Facing these facts, I just think that the business never stopped, and this is the result of their bloody deed.

the truth; He is the shepherd dragging sheep to the slaughter not the wolf

The song I choose today is Virus from Bjork enjoy it 😉