Spread the love

Lasciamo perdere i nomi, Achille Lauro, Elettra Lamborghini, Junior Cally, sembrano piu dei personaggi dei fumetti della Marvel che dei “musicisti”

Ma sfatiamo il mito dei musicisti

La verità è che i personaggi che si sono avvicendati sul palco di San Remo sono una perfetta combinazione di “corruzione” “mafietta dei propduttori” e varie mazzette elargite a “scopi umanitari” far rivivere delle mummie che altrimenti non avrebbero potuto affrontare la pensione in Santa Pace… eppure di musicisti coi coglioni in italia nè abbiamo tantissimi…

le bugie sono sempre le preferite

La mitica Rita Pavone alla veneranda età di 80 anni si presenta su un palco cantando una canzone… canzone che “trasforma” la Rita in un’icona, persino un mio amico, rockettaro nelle ossa, ha dichiarato che Rita è stata brava a San remo.. fatevi voi due conti

A parte gli eclettici e gli intelletuali

A San Remo di cultura non nè gira, oltre a quatro veline (10) in calore che si agitano su un palco mostrando la fighetta al produttore con piu soldi il resto è ordinaria amministrazione di un Italia provinciale, inutile obsoleta e pronta ad essere divorata dalla “nuova” classe emergente. Il figlio di… l’amico di… il nipote di…. il cugino di Picone….

Qui si parla di musica signori ma San Remo si è trasformato in una merda

Inizialmente doveva essere una manifestazione canora… e allora che cazzo c’entra il RAP??? Se proprio volete “dare una mano” a qualche produttore che si è vopato qualcosa come 70/100 euro per presentare il suo “artista” del cuore sul palco, create una categoria RAP, altrimenti mi spiegate in che categoria dovrebbe andare un cantante che canta (anzi rappa) con una maschera antigas…. spiegatemelo e io vi do ragione.

Il problema sono gli italiani

Se gli Italiani avessero una volta per tutte spento quel televisore di merda, forse gli ascolti sarebbero volati a cifre ancora piu astronomiche, a dimostrazione che è tutta una truffa, infatti, suppongo che avrebbero corrotto l’intera Nazione pur di non farci la figura di merda, ma gli Italiani sono pecoroni e con i paraocchi, non importa quanto nella merda siamo, quanto schifo gira intorno a noi, il pensiero è uno solo, se non lo faccio io lo fa qualcun’altro e via andare con merda su merda.. .onesti, tra 10 anni quando rivedrete questo spettacolo cosa direte di questa “generazione” di grandi cantanti???

Non per dire ma a 80 anni la voce non regge

Cara Rita, se proprio volevi farti due soldi con la tua etichetta discografica con sede in Svizzera per non pagare le tasse potevi farlo con un artista piu giovane, presentando una canzone scritta da te, sarebbe stato moooolto ma moooolto piu di classe.

Ma la classe in Italia non esiste piu

Siamo circondati da beduini, rincoglioniti da antidepressivi e droghe, varie strisce di coca, ed un cervello in pappa come risultato dell’inquinamento, ma non si dice… si mantiene tutto li esattamente com’era, cambiano i volti, le sfilate, i vestiti, ma non cambiano mai le melodie, i cantanti e le etichette discografiche..

Non per nulla ma all’estero di San Remo non gli fotte una cippa a nessuno… eppure hanno investito una paccata di soldi.. ma solo per gli italiani emigrati all’estero…

Ma secondo voi la caznone di Toto Cotugno, Sono un Italiano, è una bella canzone?? Onesti… provate a ricantarla, e guardate come vi sentite….

Io spengo radio e TV

Cosi non mi lascio coinvolgere da questa strana atmosfera “sanremeggiante” che gira sui social…. San remo per me? Dovevano chiuderlo dopo il suicidio di Luigi Tenco, perchè portare un cantante al suicidio per corruzione è un delitto.. o sbaglio.. oltre ad essere un crimine contro “la volontà popolare” è anche un delitto nei confronti di un altro essere umano, ma tanto “se non lo faccio io lo farà quacun’altro” Buon ascolto con Luigi Tenco