Spread the love

Il problema

…. il problema è che non so se è per colpa di questa situazione economica traballante o perchè io sono un pò confuso da questa vita non tanto facile, i percorsi scelti sono sempre i piu complicati, ma xchè mi è venuto in mente di fare il musicista poi… prendere la chitarra mettermela sulle gambe a suonare al contrario.. speravo di fare breccia nei cuori dei produttori, ma PIppe, preferiscono gli imberbi da spennare invece che lavorare seriamente… e vabbhè

Fare canzoni è brutto

fare canzoni, cantare, suonare poi è brutto, se sei depresso che cazzo suoni?????? per esempio non riesco a cantare se sono triste… del resto chi lo sarebbe, eppur dei cantanti lo fanno, ma indipendentemente da questo, fin da piccolo sceglievo sempre le stradine piu tortuose, ok, poi quando arrivavo in cima la monte mi godevo il panorama… per ora continuo ad arrampicarmi

Quando ero piccolo era piu facile

Da piccolo adoravo disegnare, non dipingere, disegnare, anche se i mie disegni però in realtà erano quasi dei dipinti, un pò per le tecniche ardite che sceglievo, un pò per i supporti, invece di usare il classico Telo bianco, preferisco il nero o il giallo del cartone, in ogni caso riciclo molto, mi piage disegnare sui cartoni, ci provo gusto… ora ho 56 anni, una vita di merda alle spalle se non per qualche piccola soddisfazione, tanti dubbi, poca voglia di vivere e allora ho pensato di ricominciare a disegnare…. ed eccomi qua, questo è il mio primo ritratto, mia figlia Lene, che purtroppoi è passata a miglior vita, pensate e da stamattina che penso di fare questo disegno e scrivere questo articolo, che posso dirvi… forse il problema sono io, non ‘è questo mondo, il mondo va avanti bene anche senza di me… ma io senza di me che farei?????

English

….such a long time and so much water under the bridge, nut I’m back from where i started, painting, actually drawing, i like to draw, i always choose a “unique” side, i like so much the result form using cardboard rather then a white glossy paper, or i like a lot to draw on black, the street, where everything is gray… i love chalks, and i love pens… this is my first attempt of portrait made on cardboard.

She is my daughter

She is my daughter, the youngest, she passed away unfortunately in 2010. I cannot explain the reason why, but since this morning, after the shitty week I’ve been true, and it looks that is not over yet… my only thought was to draw her face… so after a long time spent thinking about drawing… i did it

I like the results, i would have prefer to have her alive and here with me right now.. but we cannot ask everything from life… have a nice day