Spread the love

Minare, come facevano i minatori, questo è uno dei nuovi lavori che #blockchain ha inventato, ma lo fai a casa con un computer e non vai in miniera a morire, ma cos’è un mining contract?

Il mining-contract è un contratto d’affitto di un computer con una certa capacità di calcolo che può variare da 100 Hash a 100.000 Tera (in questo caso parliamo di “macchine” specializzate nel fare conti) che permettono un guadagno su lungo o breve termine dipende dai contratti, mediamente in un anno si riesce a minare bene (con un certo quantitativo di Tera e si deve partire dal almeno 20 Tera per un guadagno minimo) ma con un investimento di circa 350 euro si ricava qualcosa come 1200/1300 euro in un anno di contratto.

Nessuna banca, lavoro o BTP possono offrire cosi tanto, ma perchè non si parla di questi nuovi lavori, inoltre quanto conveniente è minare.

In questo momento la mia “homemade-beast” mi rende circa 12 dollari a settimana, faccio mining di ETH, certo non sono un esperto di mining, mi appoggio a contratti onlice, cloud-mining, mi sono preso diverse inculate e ho guadagnato come ho perso in una qualunque situazione, ma oggi come oggi conviene??

Io penso che all’attuale riuscire a costruirsi un portfolio di monete virtuali, come BTC, ETH etc non sia una cattiva idea, anzi, se si pensa che nel prossimo futuro almeno il 10% del PIL di una nazione includerà almeno una transazione su blockchain, forse vale la pena.

Cosa minare, sinceramente se io fossi “giovine” e piu scaltro nell’arte “hacker” mi metterei a minare almeno per un annetto qualunque moneta virtuale conveniente al momento, ne esistono per ogni esigenza esistono 1500 monete virtuali sul mercato delle criptomonete, nonostante si parli solo di #BTC ed #ETH

Il fatto è che a breve nn ci saranno piu BTC da minare, risulta logico pensare che visto la situazione attuale con La Cina, impegnata a creare la sua criptomoneta, la comodità di spedire soldi in BTC a basso costo, lo fanno diventare un bene abbastanza interessante, Chainalysis calcola che fra i 2,7 ed i 3,7 milioni di BTC sono andati persi, distrutti e non recuperabili. Questo rende il totale dei bitcoin tra i 17 e i 18 milioni al massimo, e quindi avremmo ancora solo circa 3,5 milioni di bitcoin minabili.

I minatori guadagneranno comunque dalle transazioni fatte e se si calcola che il numero dei BTC in circolazione diminuirà, sicuramente mantenere un wallet con almeno 2/3 BTC non sarebbe una cattiva idea… insomma le cose stan cambiando, i nostri politici possono blaterare finchè vogliono, le forze di estrema destra spinte dall’amministrazione Trump, possono esercitare tutto il loro potere, rimane il fatto che la struttura BTC è talmente popolare che ci vorrebbero molti, anzi troppi soldi per distruggere l’intero sistema, poi parliamoci chiaro, se voi poteste scegliere tra un lingotto d’oro di un Kilo ed una chiavetta USB dove sono immagazzinati 10.000 BTC cosa scegliereste??

Ovviamente i BTC, il valore dei BTC è calcolato in base al reale volume di transazioni effettuate sulla blockchain, questo significa, che se non ci sono soldi a sostegno del BTC il BTC non vale un cazzo, per dirla in breve, all’attuale i BTC offrono piu sicurezze dei BTP, Bond, Azioni e compagnia bella.

Cito:

Il valore dell’Euro è determinato dalla Banca Centrale Europea che ha l’obiettivo di svalutarlo del 2% l’anno.

Al contrario, il Bitcoin non è regolato da nessuna autorità centrale come una banca o un governo: questa moneta vive in un sistema decentralizzato chiamato Blockchain, che non consente l’intervento di un ente esterno, nemmeno per svalutare la moneta. Questo significa che nessuno può decidere di svalutare il Bitcoin.

Ragionate, per mantenere alto il valore della #Apple ho bisogno di produrre piu computer, piu telefonini e piu smart-watch possibili.. ma quanto può assorbire il mercato dei consumi in questo mondo?? Non tanto, se si calcola che quasi tutte le multinazionali basano i loro introiti sulle varianti del mercato, domanda-offerta mi sembra piu che rischioso, anzi decisasmente piu rischioso di un BTC nonostante tutta questa “volatilità” inoltre la filiera (e su questo c’è qualche hacker che ha addirittura inventato un sistema operativo che funziona solo su computer vecchi e con pezzi di ricambio scartati) che serve ad estrarre le materie prime utlizzate per costruire computer si sta esaurendo, come è logico che sia.. quindi che farà la apple tra 5 anni?

Ma perchè nessuno ne parla e nessuno diventa “ricco” con la blockchain e le monete virtuali…. a parte che ti ritrovi a leggere cagate simile anche sul #ilsole24ore la risposta potrebbe scioccarvi, la diffferenza tra il profitto su #blockchain ed il profitto nel mondo reale è il seguente; In blockchain tutti hanno pari opportunità, sia chi ha i milioni sia chi ha i centesimi, su blockchain se il tuo #wallet è pieno o meno non interessa a nessuno, cos’è l’equa opprotunità, semplice se esistono tre persone di altezza diversa che vogliono vedere una partita da dietro una recinsione, se non si mettono degli sgabelli, solo la persona alta sarà in grado di vederel’intera partita, mentre gli altri due la possono vedere a rate saltando.. capite…

è semplice, noi viviamo a rate i ricchi vivono per intero.. ma non è forse arrivato il momento di equiparare tutti, non è forse arrivato il momento di offrire le stesse possibilità a tutti? ragioniamo, se io sono ditta produtrrice di plastica, corrompo i vari ministri per nn far passare la legge che vieta l’uso della plastica, posso farlo per un periodo comunque limitato, la corruzione aumenta il costo del danaro rendendo me piu povero e chi guadagna sulle mie mazzette sempre piu ricco, quando arriverà la ditta cha ha piu soldi, e proporrà un prodotto diverso dalla plastica, pagherà il ministro di turno, renderà la plastica illegale e farà finalmente passara la plastica riciclabile fatta di marjiuana… capite ora come funziona il nostro mondo, c’è un problema, prima che la lobby del riciclo arrivi a corrompere il ministro di turno i prezzi delle mazzette salirà vertiginosamente e arriveremo poi al punto tale che i politici non serviranno piu a niente, le banche ancora meno e il mercato chiederà un azzeramento del debito pubblico al fine di ridimensionare una bolla finanziaria peggio di quella dei tulipani ad Amsterdam…

E cosi anche stamane abbiamo spiegato in termini adeguati “The Big Short” Buona continuazione,Consiglio: Spegnete il vostro telefonino, chiudetevi in casa attaccatevi al computer ed iniziate a studiare questa nuova tecnologia, che pensate, al momento si appoggia al WWW ma in un futuro prossimo avrà uno spazio tutto suo e non sarà certo il computer quantistico di “google” a distruggerLa.

Suppongo che nei prossimi anni #Google come #Apple falliranno, troppo grosse, monopolizzare il mercato azzera la concorrenza impedendo il naturale processo di evoluzione… ma non siete proprio voi che credete nelle teoria evoluzionistica di Darwin… e allora perchè predicate bene e razzolate male?? in un futuro dove il costo dell’energia è sempre piu alto che ci facciamo con un computer quantistico se non abbiamo energia per accenderlo???

Mi sembra ovvio che la teconlogia si sposterà su computer virtuali velocissimi ed in grado di sfruttare pochissimi server centrali per ottenere una potenza di calcolo piu elevata di qualunque SINGOLO computer quantistico a bassissimo impatto ambientale, immaginate se un server virtuale sfruttasse la potenza di CERN, Google e altri computer sparsi sul pianeta al fine di creare un server virtuale accessibile a tutti…e poi chi pagherebbe la bolletta?????? Pensiamo prima di sparare cazzate sui giornali, cari i miei giornalisti… a mio avviso qua tutti vogliono il paradiso ma nessuno vuole morire

Blockchain non è una minaccia ma la soluzione a corruzione e governabilità per offrire eque opportunità…. immagina un futuro migliore per te e per i tuoi figli

Mario Farinato (musicista e hacker) ha insegnato alla Webster UNiversity di St. Louis USA, Geneve CH e Leiden NL ed è disponibile per lezioni on-line su nuove tecnologie, Blockchain, sistemi Linux per produzioni multimediali, libera la tua mente e potenzia il tuo computer, impara ad usare UBUNTUSTUDIO