Spread the love

La verità è piu semplice di quello che si possa immaginare, viviamo in una trappola ben congeniata dove tutto il nuovo ci fa paura, tutte le novità sono soggette a revisione da parte di organi “competenti” — e su questo termine usato ho i miei seri dubbi — ogni singolo centesimo guadagnato, da noi dei bassi livelli, è controllato, gestito, indicizzato, revisionato e alla fine fagocitato da un misero 1% di una popolazione mondiale, dove almeno il 68 % non ha accesso alle stesse informazioni che abbiamo noi, dove il 72% di persone non riesce a sfamare i propri figli, dove in ben 148 paesi sparsi sul territorio mondiale sono in guerra, dove il 90% è “violentato” al fine di sfruttarlo al massimo.

Viviamo in un mondo dove 11 milioni di persone (lavoratori che operano nelle industrie produttrici di plastica) sono mantenute all’amo dalla lobby della plastica, abbiamo avvelenato oltre il 70% dei terreni coltivabili e abbiamo distrutto, inquinato e ucciso i nostri fiumi, l’acqua stessa che beviamo non ha piu sapore, è satura di veleni, respiriamo immondizia in nome di un bene supremo che dovrebbe mantenere alti i consumi al fine di permettere al solito 1% della popolazione mondiale di gozzovigliare, sprecare, bruciare, inquinare, ammazzare, distruggere e ovviamente reprimere, ogni signolo alito di vita o di novità. Dimenticandoci che questo cazzo di pianeta appartiene al 99% della popolazione, cioè a noi.

Siamo costretti in gabbie, che prima erano dorate ed ora si scoprono placcate… non abbiamo il minimo senso di giustizia, abbiamo perso l’istinto di sopravvivenza, viviamo in case fatte di cemento, fredde in inverno calde d’estate, ci muoviamo in scatole di latta e plastica che producono cosi tanti veleni da uccidere chiunque… abbiamo una classe politica che serve solo ed esclusivamente gli interessi di questa o dell’altra lobby, siamo invasi, pervasi, quasi permeati da istruzioni malevole pronte a farci scattare ad ogni sussulto, viviamo con il terrore che una bomba esploda, che uno straniero ci ammazzi, che un nuova medicina uccida i nostri figli, ci obbligano a vaccinarci ma non sono obbligati a rispondere delle morti causate, ci obbligano a controllare la nostra auto e non controlano le infrastrutture che dovrebbero metterci al “sicuro” siamo invasi da malattie nuove perchè i nostri ghiacciai si stanno sciogliendo, il nostro mondo sta andando letteralmente a puttane… ma siamo irrimediabilmente bloccati come schiavi in questa realtà che” a nostro avviso — quindi lo sappiamo” non soddisferebbe il piu ricco dei ricchi ad uscire dalla merda figuriamoci noi povera gente — cosi mentre da una parte del mondo un intera popolazione vive con una ciotola di riso, i supermercati in questa parte del mondo buttano l’invenduto, le banche bruciano il danaro non contabilizzato per evitare ondate di inflazione, ma se noi tocchiamo (il termine è rubare — come fai a rubare qualcosa che deve essere buttato?? ) quei soldi ci facciamo almeno 30 anni di galera, rischiamo di finire in galera a vita per una rapina in banca ma ci facciamo al massimo tre anni con la condizionale per omicidio premeditato… abbiamo piu rispetto per gli oggetti che per la vita….. con queste contraddizioni potrei andare avanti all’ infinito… spiegatemi come fate a chiamare questo mondo “società Civile” ma soprattuto ditemi perchè secodo voi il pazzo sono io.