Spread the love

In questi giorni ho vissuto delle esperienze strane, ho visto finalmente la realtà per quella che è… e sono rimasto di m***a.

La spiegazione

Non sono un grande discernitore dell’animo umano, lo ammetto, inoltre sono malato (come dicono sui giornali) soffro della sindorme di asperger, la stessa sindrome di cui soffre Greta Thunbergh ed altra gente come me… quindi non potrei e non dovrei neanche parlare, anzi non dovrei neanche esistere, in passato la gente come me moriva sui roghi per stregoneria, mentre negli anni trenta siamo stati proprio noi i primi a finire nei campi di concentramento.. ma questo è relativo, qui tutti vogliono un futuro migliore ma nessuno studia un pò di storia per evitare di fare gli stessi errori… potrei riassumere il tutto con questa frase.. qui tutti vogliono il paradiso ma nessuno vuole morire.. eppure lo diceva il vostro signore Gesu Cristo.. Lui, poi, si è fatto ben tre giorni da morto prima di risorgere e andare in paradiso…. e voi come volete andarci in paradiso.. per osmosi???

La storia

Tutto è accaduto con l’uscita della campagna di prevendita del mio prossimo Album. Ho scoperto che l’amicizia è un bene prezioso che non puoi regalare a chiuque, non posso svendermi piu, da ora in avanti esisto io e i mie amici animali. Sono due settimane che non riesco piu a dormire, i dubbi mi forano il cervello, l’invidia della gente mi stende, mi ammazza senza uccidermi, mi tiene in vita con i sospiri… davvero non ero mai arrivato a scoprire tutta questa merda.. e la puzza che fa è insopportabile.

Non sto qui a elencarvi le cattiverie subite in questi giorni, nonostante io non abbia mai avuto un’atteggiamento vittimistico, ho sempre il sorriso sulle labbra, anche dopo la morte della mia bambina, ma deve essere una reazione nervosa.. perchè ricordo che quando ricevetti la telefonata che mi diceva che Lene era morta ho riso a crepapelle… non riuscivo piu a fermarmi…. forse perchè la morte è un illusione o una liberazione.. chissà, anche adesso.. rido.. e mi viene in mente una poesia di Alda Merini…

La conclusione

Essere brava gente non significa esserte stupidi, lasciarvi un’altra opportunità dimenticandomi le vostre cattiverie non significa essere idioti pronti all’uso….. non siamo deficienti noi ASPIE, anzi, siamo piu empatici di voi “normali”

Una cosa è certa non mi fermate piu, non so cosa mi riserverà il futuro, sinceramente non voglio piu neanche saperlo, mi sento come un baco, mi agito mi dimeno, tutti pensano che sono morto.. ma sta nascendo una farfalla… e volerà, e si, in un modo o nell’altro volerò cosi in alto da ridere di tutta la vostra meschinità, e non mi importa se pensate che io sia pazzo… sinceramente pensate che Trump sia “perfetto” ?

Mi sono sempre chiesto a che cosa servissero i miei “shutdown” mi rinchiudevo in me stesso per settimane.. non parlavo, restavo al buio in camera a fumare sigarette, ora lo so… i miei shutdown erano un monito al mio cervello, mi chiedevano di cambiare strada, di mollare la falsità, le bugie, l’invidia, l’odio, il razzismo, le paure e mi chiedevano di intraprendere un nuovo cammino…. un cammino verso la speranza..

La soluzione

Ho fatto una cazzata, avrei dovuto creare la campagna solo ed esclusivamente per me.. ma suonare con i miei amici a Sagarnaga mi era piaciuto moltissimo, mi aveva fatto sentire bene, come parte di una comunità, di un gruppo, di una società (la stessa società che mi rifuta senza remore) e quindi ho creato questa specie di Buena Vista Social Club Boliviano online… perchè volevo condividere la mia gioia con voi.. ma mi sa che non volete gioia, cercate solo tristezza, in ogni caso ho scoperto che gli amici sono nemici, i nemici restan nemici mentre le affinità si cercano per complemento.

Che dire…. oggi è un giorno strano, mi sono svegliato ma in realtà non dormivo, mi sembrava di essere a scuola ad ascoltare il mio maestro d’arte, il Professor Volpi. Lui mi diceva sempre di riprovare a disegnare lo stesso Babbo Natale per due ore.. fino a che non avessi scoperto che Babbo Natale non esiste.. allora avrei potuto disegnarlo davvero….

Nonostante questa assurda situazione che deprimerebbe un cavallo in calore ho scritto questa canzone, ho intenzionalmente distorto la voce, ed ho intenzionalmente “schiarito” i toni bassi per evitare di sentire la solita nenia prodotta col famigerato MAC!

Questo è cio che sono, questo è ciò che sarò, che io resti ancora un pò su questo pianeta o che finalmente possa andare a casa mia non cambia chi io sia…. questo è quello che sono e non mi troverete piu al telefono in qualunque momento.. dovrete cercarmi, guardare dentro la vostra anima e chiedervi se sono davvero “IO” lo st****o….

Buon Ascolto con QUIERO la prossima canzone dell’album di Pigna